La fisica delle Jeffey Campbell

Volevo giusto un paio di Mary Jane, dato che non sono riuscita a trovarle lo scorso inverno… Scherzi a parte, le ho viste in un negozio in centro e mi son detta che avrei dovuto provarle. Un po’ per burla, un po’ per curiosità, volevo scoprire come fanno queste scarpe a sfidare la fisica; così, armata di faccia di bronzo (fidatevi che per entrare in quel negozio e non comprare niente, ci vuole!) sono entrata con un’amica e ho chiesto un 37 delle Jeffrey Campbell fucsia. Dopo uno sdegno iniziale, ho provato qualcosa di diverso per loro. Non so, ma hanno cominciato a starmi simpatiche. Il fucsia stava divinamente con le calze e l’abito blu scuro che avevo, mi slanciavano e  dall’alto dei miei 163 cm  ne avevo guadagnati almeno altri 15. Il corpo non è assolutamente sbilanciato, anzi: il maxi plateau è grosso e pesante in modo tale da dare sostegno a tutto il corpo, quindi state tranquille perchè non esiste il rischio di cadere con il sedere all’indietro. Benchè mi aspetassi tutto questo sostegno dal plateau, non credevo che non avrei fatto fatica a mentenermi dritta e invece… oltre a esser comode, danno più stabilità e sostegno dell’elegante stiletto tacco 12 puro. Ovviamente sono scarpe sconsigliate per i sanpietrini, per la discoteca, per le lunghe camminate…. insomma, praticamente, ve li mettere solo per andare al cinema. Si, poi magari prima di uscire, vi guarderete i piedi e vi chiedere perchè andare al cinema con un paio di zeppe senza tacco di Jeffrey. E ve le toglierete.

Quindi, sinceramente, non vedo nessun tipo di occasione giusta per indossare, a meno che voi non apparteniate alla parte “vip” della vostra città, parte fatta di persone che si rileccano anche solo per stare a sedere al bar fashion di ritrovo e piantarcisi tutta la sera.

La commessa ha cercato di rifilarmele in ogni modo -anche aiutata dai miei commenti di stupore felice- ; per sbrogliermela le ho chiesto se esistessero in nero e lei per tutta risposta mi ha detto che sarebbero rientrate a giorni ma che per la primavera il rosa è sicuramente più indicato… al che la mia amica le ha fatto notare che, nonostante fossero rosa, erano pur sempre in suede, scatenando l’ammutolinamento della ragazza.

Gente, pensieri e considerazioni su queste scarpe? Il loro costo di 145 euro non è proibitivo, ma sono comunque 145 euro per un paio di scarpe che una ragazza si mette si e no 5 sere in vita sua (non vorrete mica metterle di giorno, vero??). A me sembrano rozze, tozze, pesanti e trasformano ogni passo della camminata in un passo pesate da obeso ubriaco. D’altro canto, mi piaciono l’innovazione e l’originalità della scarpa, quel particolare che è l’assenza di tacco che fa girare le persone a osservarti, a chiedersi (e a chiderti) “come fai a non cadere?”.  Attirano l’attenzione, sono grintose e diverse e le preferisco a molte altre proposte altrettanto volgarotte di questa stramba p/e 2012.

A proposito, ragazzi, quando mi stavo provando le Jeffrey c’era una ragazzetta, avrà avuto si e no 17 anni, con il babbo, che si stava provando e ha comprato, le zeppe oscene, quelle che chiudono totalmente il piede e che mi ricordano tanto i pattini a rotelle. Allora ho smesso di chiedermi “ma chi se le compra?” per poi guardare la mia amica e domandarle “ma perchè le compra?”. Sono obiettivamente dei troiai.

 

 

More about Melly

21 thoughts on “La fisica delle Jeffey Campbell

  1. The Fashion Cat

    Sei il mio idolo, e finalmente so come funzionano quelle zeppe strane XD

    Rispondi

    1. M.Elly

      ahahah! sono geniali, le ho adorate. Guarda, se le trovo a 20 euro le compro. Giuro.

      Rispondi

      1. The Fashion Cat

        per 20 euro è uno sfizio da togliersi 😀

        Rispondi

        1. M.Elly

          si si, senza dubbio!! alla fine, 145 euro non sono un salasso.. però per me 145 sono come 1.450 euro, in questo momento ogni spesa è da evitare. E poi comunque sarebbero buttati via, non le userei.
          Lo sfizio da togliermi però si, anche solo per la soddisfazione di essere fissata tra stupore e incredulità XD

          Rispondi

  2. jesslan

    A me no piacciono proprio!

    Rispondi

  3. shoegal1985

    Queste non piacciono, quelle Zanotti sì ma costano troppissimo!

    Rispondi

    1. M.Elly

      mi rendo conto che non sono belle, anzi, sono volgari e rozze.. però, contrariamente alle zeppe classiche, queste hanno quel particolare così curioso che mi fa “strano”: alla mia vista non sono poi così terribilmente pessime.. Via giù, confermo: se le trovo da mercato le compro >_<

      Rispondi

  4. momoilgomitolo

    °_° A me ricordano gli zoccoli dei cavalli et similia. Soprattutto in nero!

    Rispondi

  5. Mara

    …sono un’amante delle scarpe diciamo stravaganti, ma queste battono senza dubbio tutto quello che avevo visto in giro fin’ora 🙂 Mara

    Rispondi

    1. M.Elly

      sono… sculture. A mio avviso, vere e proprie opere d’arte. Opere d’arte contemporanea che, è noto, sono difficili da apprezzare totalmente o da comprendere 🙂
      non le comprerò, non per quella cifra… non riesco ancora a capire se mi piacciono o no.

      Rispondi

  6. frühling design

    orridume!
    ste scarpe stanno bene solo a lady gaga. il che è tutto dire…

    passa da me se ti va, ritocco abiti di vecchie signore svecchiandoli a suon di sforbiciate (gli abiti, non le signore, per carità ;))
    simo

    Rispondi

    1. M.Elly

      ahahah a volte ci vorrebbe una sforbiciata anche alle signore!!!

      Rispondi

  7. Laura Bf

    Ho sempre desiderato provare un paio del genere… come hai detto tu nel post, più per curiosità che per altro, in ogni caso non sono facili da trovare! ^_^

    Rispondi

    1. M.Elly

      no infatti, trovarle a Prato poi è stato alquanto strano. Andavano provate 🙂

      Rispondi

  8. eleleo

    Anch’io l’ho fatto ma con la kate di Liu Jo….bella, carina, ma o era la commessa o non so che ma faceva cosi tanto siura…quindi anche no grazie! Le ultime di zanotti le ha anche la merdaglia prese da Zara molto simili…e cmq non dimenticarti delle zeppe cubiste che sfoggiavano tutte l’anno scorso, qualunque cosa sia orribile e importabile (anche se le mary jane per me sono una scarpa scultura come le ultime di prada ispirate alle cabriolet anni 50) fà subito scena 🙂

    Rispondi

    1. M.Elly

      io AMO le Mary Jane.. le adoravo in vernice nera da piccola con le calze bianche o rosa confetto e le adoro tutt’oggi (sia senza calze che con caze colorate)!
      Le Zara simil Zanotti le ho viste solo sul sito, ma mi sembrano molto molto carine e soprattutto abbordabili per le poracce come me XD

      Rispondi

  9. eleleo

    ops il riferimento alle scarpe scultura era per le Jeffrey Campbell…Sulle Mary Jane ne ho un paio viola di vernice, peccato che non le metto quasi mai…però sono molto carine…sono di 3 anni fà circa, dimostrazione che noi non-ufficialmente fashion secondo i dettami delle fashion blogger siamo avanti anni luce 😛 per vederle: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=202908553094271&set=a.202908466427613.65439.110999575618503&type=3&theater

    Rispondi

  10. Roberta

    jeffrey!wow!ammetto che non riuscirei mai a portarle, ma non è fighissima l’impressione che danno di sfidare le leggi della gravità?la linea è fantastica!

    Rispondi

    1. M.Elly

      l’idea è geniale e fenomenale… peccato che siano di una rozzezza infinita!

      Rispondi

  11. Lo scempio modaiolo | M.Elly's Blog

    […] per le MaryJane senza tacco di Jeffrey, loro sì che mi stanno simpatiche, soprattutto dopo averle provate e aver gongolato sui talloni fiera di non cadere. Credo fermamente nella soggettività del bello e […]

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *