Disperazione capelli bruciati, la proposta Joico e i tagli medi

kpack-640x320

Io me lo sentivo. Io lo sapevo. Sapevo già di essere una sfigata in fatto di capelli, di quelle costrette a odiare il minimo vento perchè me li increspa, elletrizza e sporca. Sono una di quelle che si fa la messa in piega quando piove a vento, che si fa tagliare male le doppie punte, che ha i capelli troppo fini per avere la pretesa di farli allungare e di averli lunghissimi come quando aveva 13 anni. Bimbe, ho i capelli bruciati. Sì, bruciati. Sarà il cloro, saranno state le tinte, sarà stato l’henné, sarà che mi lavo spesso i capelli, sarà che effettivamente sono sfigata, ma devo comunque tagliarmi metà lunghezza.
Sostanzialmente, i miei capelli sono come un orrido pagliericcio soffice. A quanto pare la cura e le attenzioni che ho nei loro confronti, usando sempre prodotti bio e abbandonando la piastra, sono state vane.

Dunque, ricapitolando, ecco il mio tragico storico:
1. ho fatto un colore di un meraviglioso rosso rame nel settembre 2013 a seguito di un annetto di meches bionde, con taglio annesso,
2. poi un “bagno di colore” rosso rubino nel gennaio 2014 per rimediare alla ricrescita, sempre con taglio delle punte,
3. e infine un hennè a marzo,
4. taglio a maggio.  Quando sono tornata a luglio, sembravo una badante pazza,
5. il rimedio è stato un taglio netto poco più giù della spalla, con colorazione scura (che sì, ovviamente sapevo si sarebbe schiarita) e ricostruzione. Effettivamente i risultati si sono visti con una notevole differenza del capello, che era forte, sano, lucente ed è allungato in fretta.
6. taglio e ricostruzione a dicembre, cosa che non sembra pervenuta perchè nonostante abbia speso la modica cifra di 70 euro, sono uscita dal salone con le doppie punte ancora lì, che mi fissavano e mi prendevano sonoramente per il culo.

Ad oggi, febbraio 2015, devo ricominciare da capo.

La nuova parrucchiera mi ha proposto un trattamento intensivo di due ricostruzioni anzichè una al mese, almeno all’inizio (non so se riuscirò nell’intento, non è che proprio ci navighi nell’oro), e un taglio corto.
Al solo pensiero ho avuto i brividi e siamo arrivate alla conclusione del long bob cut o un medium lenght cut, che pare siano l’ultima moda del momento (ma seriamente? i tagli medi???? Suvvia!!) Per quanto riguarda la ricostruzione, ha parlato della sola e unica, la Joico.
Ne ho sentito parlare moltissimo, ho letto recensioni entusiasmanti, addirittura le clienti stesse, al solo sentirci parlare, sono intervenute decantando le doti miracolose di questo intruglio che, a quanto pare, non solo rinforza e risana, ma stimola la ricrescita (che la mia è lenta lenta).
Vorrei qualche parere da voi, giusto per sapere cos’altro sto per fare ai capelli.

Per il taglio, non abbandonerò la mia frangetta almeno fino all’estate, quindi rassegnamoci a cercare qualcosa che la preveda.
Non voglio un caschetto nè un carré, preferirei qualcosa di pari, proprio netto, deciso.
Dovrò dire addio per un po’ allo chignon alto e alla coda, uffa. Pensieri?
b35a19caef39ee242bac3f1c2c8c7ff0

a4d09a0be92505323594f44d965808f3

Long-Bob-HairStyles-a-cut-above-the-Rest-1

 

e5a086208c4bfe2673b3e007f6259a18

 

46ee4f63148c11c75c5b33d682917209

bc210fc8601aace9181e1ab79dbd9686

f5e8216ca37efc326389685d2a7c8a7b


04f13ea4bddc46ae19405b06b9f052b6

Poi ovviamente, a me non verranno mai belli come a loro.

More about Melly

22 thoughts on “Disperazione capelli bruciati, la proposta Joico e i tagli medi

  1. lamodavaalmercato

    È successo anche a me di dover tagliare i capelli perché si erano rovinati.
    ci vuole pazienza, spesso lo stress e sbalzi ormonali non aiutano!

    Rispondi

    1. M.Elly

      eppure sono stata molto più stressata di così :/

      Rispondi

      1. lamodavaalmercato

        …eh… vedrai che sarai bellissima anche col nuovo taglio!

        Rispondi

  2. La Rockeuse

    A me i tagli medi non dispiacciono e trovo che ti stiano molto bene. Non ho mai sentito parlare di Joico ma per come sono io proverei sinceramente, visto che non si sa mai, oltre ovviamente a prodotti a base di keratina. Qualcuno forse ti dirà di passare al bio ma io purtroppo non sono convinta al 100%, nel senso che so che all’inizio i capelli sono orrendi e solo dopo si iniziano a vedere le bellurie dell’utilizzo di prodotti naturali ma sinceramente io non me la sento :p

    Rispondi

    1. M.Elly

      no vabbè i miracoli il bio non credo riesca a farli :(( I tagli medi li detesto, soprattutto perchè per anni più o meno li ho avuti perchè il capello si spezza quando arriva alla lunghezza che ho adesso e, nulla, si ritagliano un’altra volta 🙁

      Rispondi

      1. La Rockeuse

        Eh diciamo che hai un po’ questo problema ma hai mai provato con integratori? Io adoro il bioscalin ma anche con il semplice lievito di birra (fresco o in pasticche) mi trovo divinamente!

        Rispondi

        1. M.Elly

          il lievito di birra l’ho provato ma mi ha dato noia alla panca :/ Bioscalin no, serve ricetta?non ricordo..

          Rispondi

          1. La Rockeuse

            Non serve ricetta medica 😉 è un integratore alimentare!

  3. marymakeup

    tagli stupendi…mi piacciono tanto il penultimo e l’ultimo, devo andare anch’io a tagliarmi i capelli e già mi sento male :/

    Rispondi

    1. M.Elly

      non so te, ma io detesto andare dalla parrucchiera, davvero

      Rispondi

      1. marymakeup

        non dirmi niente…già tremo al pensiero, ma devo andare perchè sono quasi 2 anni che non taglio i capelli :/

        Rispondi

  4. jesslan

    Credo che dovrò tagliarli anch’io. Li ho tagliati qualche cm a gennaio, ma le doppie punte sono sempre lì….quindi capisco bene!

    Rispondi

    1. M.Elly

      non te li hannno tagliati bene secondo me… cioè, io non sono un parrucchiera, ma è successo parecchie volte che uscissi dal salone con ancora le doppie punte (me ne sono accorta a casa, ovviamente): son stata anni a farmeli tagliare da una che me li spuntava con una spece di pettine-taglierino, che poi ho scoperto essere un suicidio per i capelli fini come i miei perchè li apre e li indebolisce; l’ultima volta invece, le ho chiesto di estirpare le doppie punte ma a quanto pare non ha tagliato quanto avrebbe dovuto…

      Rispondi

      1. jesslan

        A me li ha spuntati leggermente su mio preciso ordine e quindi per mantenerli tutti in pari li ha tagliati solo dietro. Risultato: doppie punte davanti sì e dietro no!

        Rispondi

        1. M.Elly

          o comeeee!!! ma avrebbe dovuto dirtelo che così facendo, avresti ottenuto questo risultato :/

          Rispondi

  5. Alessia Lattementa (@AleLattementa)

    Il mio consiglio non so se sia da seguire, perché mi sono sempre buttata con i capelli, a parte colori strani ho provato davvero tutto, dalla frangia al capello cortissimo, dal nero al biondo… però è anche vero che ho una crescita molto veloce e quindi fai bene a pensarci su.. il taglio medio e un po’ mosso è carinissimo e d’estate lo porti bene, se fatto ad arte! 🙂

    Rispondi

    1. M.Elly

      è vero, ma non sai quanto vorrei una chioma lunga lunga…. fino a metà schiena *_* Spero di averli già un po’ più lunghi per l’estate, comunque sì, saranno sicuramente più carini e di carattere se li farò un po’ mossi

      Rispondi

  6. giuliettastarlight

    Ti ho nominata nel mio ultimo articolo Liebster Award!:) se ti va dai un occhio!:) buona serata!

    Rispondi

  7. Il vestito rosa Barbie |

    […] i capelli sono più corti, sembrava più drastica la situazione nel mio post sulla ricostruzione, effettivamente ho riportato quanto detto dalla parrucchiera che, per fortuna, ha tagliato meno del […]

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *