Come ridar vita ad un vecchio cappotto: spigato Calvin Klein del 2008

11168387_910307005719955_3183057947751997044_n

12208375_910307182386604_3681802466248576518_n

Come già vi accennavo poco tempo fa, sto facendo veramente fatica a trovare dei Cappotti con la C maiuscola: cappotti in lana (no pettinatini segalitici, no pannolenci, no poliestere) che tengano caldo e che siano belli. Quest’anno la moda del cappotto sbilenco oversize aperto, fa da padrona, e noi esseri umani che necessitano di copertura degli arti e del busto (ma perché no anche delle gambe), restiamo praticamente ignude. Fortuna che ho tirato fuori dall’armadio un cimelio stravecchio che neanche ricordavo di avere. Fu un regalo di mia zia per il natale 2008, l’ho sfruttato quell’anno e basta, dato che misi su parecchi chili.
Si tratta di un cappotto grigio e blu in lana dalla trama spigata di Calvin Klein, avvitato e stretto, un doppio petto con abbontonatura “a uomo” (sul lato destro); originariamente era lunghissimo, mi arrivava quasi alle caviglie ed era l’unica pecca, perchè i bottoni seguivano fino all’orlo, rendendo il cappotto molto fasciante e, ad un certo punto, non adatto al tipo di sedere che stavo mettendo su.

Tempo fa, in mancanza di ispirazione, mi dissi “oh, ma lo spigato di Calvin Klein???”. L’ho tirato fuori e mi stava alla perfezione, ancora meglio che nel 2008. Solo quel lungo… lo so che è molto di moda quest’anno, ma io in lungo proprio non ci so stare. Sono piccola e minuta, mi sento letteralmente sovrastata da tutta quella stoffa, non so come altrimenti spiegarvelo XD
Quindi, ci si da un taglio.
Giusto giusto quel tanto che basta per rendere un cappotto perfetto per me, i miei gusti e la mia fisicità.
Madreh era scettica, diceva che pareva un cappotto da nazista, e quindi ho colto la sfida: mi sembra di averla vinta.11243713_910308115719844_3420010244799829790_o

11254342_910305869053402_6018674662211630867_n

12241639_910307835719872_8063133309599590131_n

12240052_910306582386664_2619433726544419516_n

11219730_910306479053341_7537044487284938972_n

11168387_910307005719955_3183057947751997044_n

12194708_910307425719913_3043929104181060748_o

Oggi è diventato un cappotto dal gusto vagamente retrò, estremamente versatile e in linea con il mio guardaroba. Poi il grigio e il blu è una combo che adoro  😉
E’ leggermente grande su spalle e braccia, ma smontarlo per staccare stoffa è un lavoro assurdo, quindi me lo tengo così.

Ne approfitto per mostrarvi le mie calze strappate di Calzedonia e la nuova arrivata nella grande, allargatissima, famiglia delle mie borse: una Katy color avio in pelle e camoscio firmata J&C. Adovo *__*

11221645_910311609052828_5713573569951157815_n

11220092_910311559052833_7859939606464432533_n

12227024_910311395719516_5817816231665199416_n

12227171_910311419052847_4030891902841649248_n

12227183_910311355719520_4629921375285069247_n

 

More about Melly

22 thoughts on “Come ridar vita ad un vecchio cappotto: spigato Calvin Klein del 2008

  1. Angelo accastelli

    Bello! Ma non è rimasto troppo corto?

    Rispondi

  2. jesslan

    Quanto era lungo?
    A me piace così, è molto carino il colore! Le calze invece le aborro con tutto il cuore! Ci riesco già fin troppo bene da sola a romperle 😀

    Rispondi

    1. M.Elly

      lunghissimo, arrivava vicino alle caviglie… un po’ più giù di metà polpaccio. Le calze son favoloseeeee le voglio anche nere 😛

      Rispondi

  3. The Fashion Cat

    Bello! E bella anche la borsa, è enorme *.* le calze no, proprio non ci siamo..

    Rispondi

    1. M.Elly

      o come? sono graffiate tutte, belle rotte tipo jeans 😛
      la borsa è talmente grande che mi avanza spazio, ma mi sa che non conviene riempirla troppo, dato che i manici sono così piccini

      Rispondi

  4. Mammu

    Il cappotto è uscito proprio bene e su di te sta benissimo! *.*

    Rispondi

  5. Alessia Lattementa (@AleLattementa)

    hai fatto benissimo! Lo spigato mi piace molto e la lunghezza è quella giusta! (risparmiando anche qualcosina sull’acquisto di un nuovo cappotto!)

    Rispondi

    1. M.Elly

      si, anche se credo prima o poi dovrei comprarlo nuovo… peccato che non trovi nulla di mio gradimento

      Rispondi

  6. marymakeup

    a me piace e no, non sembri una nazista, tranquillizza la mamma! hahhahah

    Rispondi

    1. M.Elly

      no ma infatti si è dovuta ricredere!!! però, effettivamente, lungo e “solenne” com’era, con le spalle un po’ larghe e i bottoni in senso opposto, anche a me dava questa vaga idea..

      Rispondi

      1. marymakeup

        hahahhahahah ti avrei voluto vedere 🙂

        Rispondi

          1. marymakeup

            hahhahahhah mi fai morire:)

  7. La Rockeuse

    Ma che figa! Adoro il cappotto, ne cerco uno simile ma nero, solo che ho ancora un po’ di tempo perché per il momento a Napoli per fortuna non fa freddo ma soprattutto devo aspettare che vada via la panza!
    Le calze sono stupende e mi tentano fortemente, ‘naggia a te posso mai fare la mamma con la calzetta punk? :p

    Rispondi

    1. M.Elly

      DEVI fare la mamma con la calzetta punk, cribbio! E ci sono anche nere, son carinissime.
      Anche qui fa caldo, non so mai come vestirmi -_-‘ Almeno la sera però sento l’escursione termica

      Rispondi

      1. La Rockeuse

        La sera fa abbastanza più freddo anche qui! guarda ho già preso il berretto di lana con veletta incorporata, sicuramente sarò una mamma un po’ punk e quelle calze son proprio belle <3

        Rispondi

        1. M.Elly

          ma sii!! non è che devi cambiare perchè sei mamma, sei sempre te 🙂

          Rispondi

          1. La Rockeuse

            questo è vero, è stupido cambiare perché è mutata la propria condizione “sociale”, se così si può dire!

  8. My Katy Bag by J&C |

    […] blogger e showgirl.  Ma torniamo a noi, alla mia Katy. Mia zia me ne ha regalato di recente una color avio, favolosa, morbida ed enorme, perfetta per l’estate e per l’inverno ma io sono […]

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *